GLOBAL SERVICE

Un unico interlocutore per la manutenzione globale

Il nostro servizio di assistenza tecnica è organizzato in modo da diventare l’unico interlocutore per la manutenzione globale di qualsiasi tipologia d’impianto.

Forti della nostra lunga esperienza, offriamo servizi di assistenza tecnica opportunamente studiati sulle specifiche esigenze del Cliente, avvalendoci di personale altamente qualificato e specializzato.

I nostri tecnici garantiscono un servizio di manutenzione puntuale, periodica e su guasto oltre ad interventi programmati di aggiornamento ed ammodernamento degli impianti. Garantiamo, inoltre, interventi di manutenzione, riparazione e pronto intervento 24 ore su 24, 365 giorni all’anno.

Ci proponiamo come Global Service provider per il mercato del Facility Management.

CONTATTA IL SUPPORTO TECNICO SILEA

Davide Campo Dall'Orto

Servizio Tecnico

Call me with Wildix Kite

Service e pronto intervento_immagine

Manutenzioni ordinarie e straordinarie

La manutenzione nel settore industriale è ritenuta un'attività indispensabile a mantenere funzionali gli impianti, ed il cui costo viene monetizzato in termini di produzione altrimenti persa. La manutenzione elettrica si può definire un complesso di operazioni necessarie a mantenere nel tempo l'efficienza funzionale e le prestazioni nominali di una macchina o di un impianto nel rispetto delle norme di sicurezza. Il team service Eurogroup può offrire in tal senso servizi di manutenzione ordinaria e straordinaria, anche 24 ore su 24 e 7 giorni si 7 (tramite la sottoscrizione da parte del cliente di contratti ad-hoc) sia di impianti BT che di cabine MT. Il nostro personale è in grado di effettuare manutenzioni ed interventi a 360° potendo eseguire, oltre alle verifiche standard (serraggio morsettiere, verifica fusibili e scaricatori, pulizia dei componenti e dei quadri, ecc.) anche prove strumentali più specifiche quali la corretta funzionalità degli interruttori differenziali, la bontà del collegamento di terra, l’analisi termografica dei quadri e molto altro. Ognuno degli strumenti utilizzati per i test è sottoposto a taratura periodica presso un ente certificatore abilitato a garanzia delle misurazioni e dei dati raccolti.

Di seguito alcuni esempi della dotazione del laboratorio strumenti Eurogroup.

  • HT FullTest 3

Strumento multifunzione per verifiche di sicurezza su macchine e quadri elettrici in accordo a IEC/EN60204-1:2006 E IEC/EN61439-1-2.  Le sue funzioni comprendono verifica della rigidità dielettrica, continuità dei conduttori di protezione, intervento interruttori differenziali, resistenza globale di terra, resistenza di isolamento, senso ciclico delle fasi, misura della corrente di dispersione ed altro ancora.
  • HT M70

M70 è uno strumento portatile dedicato alle misure della Resistenza di Isolamento con tensione di prova fino a 1000VDC e alla Continuità dei conduttori di protezione ad equipotenziali con corrente di 200mA nelle installazioni elettriche civili e industriali. Grazie alla funzione LOCK, la misura di isolamento può essere effettuata in modo continuo nel tempo testando in tal modo l’isolamento dell’oggetto in prova con un test di durata. Effettua la misura con timer programmabile da 2 a 60s.
  • TERMOCAMERA FLIR i60

FLIR i60 è una termocamera ad infrarossi professionale ultraleggera, dotata di una fotocamera digitale di ottima qualità da 2,3 Megapixels, funzioni FLIR Fusion Picture-in-Picture dimensionabile per analisi professionali.  Ampio range di temperatura, tra -20 °C e +350 °C, ideale per le applicazioni elettriche e industriali.

Analisi delle grandezze elettriche nel tempo

Il tema della manutenzione straordinaria degli impianti non comprende solo la ricerca e sostituzione di componenti guasti, ma deve comprendere anche l’individuazione della cause del guasto stesso per evitare il ripetersi del disservizio. Molte volte la causa è evidente e certa (ad esempio una scarica elettrica dopo un temporale, una morsettiera allentata che causa surriscaldamento, l’assenza di pulizia, il fine vita del componente, ecc.). Altre volte invece ci si trova nell’impossibilità di individuare una causa certa e, in particolare quando il guasto è ripetitivo, risulta indispensabile poter installare uno strumento in grado di analizzare la rete elettrica per un periodo di tempo sufficientemente lungo, registrando così eventuali disturbi o fluttuazioni dannose della rete elettrica (sovratensioni o armoniche).

Il servizio assistenza Eurogroup si occupa dell’installazione e configurazione di questa strumentazione, disponendo di attrezzature all’avanguardia e certificate. E’ in grado di fornire al cliente analisi nel tempo delle principali grandezze elettriche quali tensioni, correnti, potenze, frequenze, cosphi, armoniche, buchi di tensione e altro.

Di seguito alcuni esempi della dotazione del laboratorio strumenti Eurogroup.

  • ASITA PW3198

Analizzatore della Qualità di rete in Classe A secondo la norma CEI EN 61000-4-30 edizione 2. Gestione remota tramite rete LAN o Internet.
Parametri di rete (tensione, corrente, potenza attiva, potenza induttiva, potenza capacitiva, potenza apparente, fattore di potenza, ecc…).
Analisi delle componenti armoniche (CEI EN 61000-4-7) e armoniche di tensione, corrente e potenza, fino al 50° ordine.
Direzione delle armoniche: è l’impianto che genera o qualcun altro sporca la linea? Misura della corrente di spunto di motori ed apparecchiature elettriche in genere.
Disturbi di rete previsti da CEI EN 50160 come richiesto da CEI EN 61000-4-30 edizione 2: Flicker (CEI EN 61000-4-15): perché le lampade “sfarfallano” e procurano fastidio o mal di testa?  Funzione oscilloscopio, data logger parametri, flash su ogni evento catturato.

  • HT GSC57

In un unico strumento tutte le funzioni dei più avanzati sistemi per la verifica della sicurezza; analisi di rete TRIFASE o MONOFASE (tensioni, correnti, potenze, fattore di potenza, energie, ecc...), analisi armonica di tensione/corrente (fino alla 49a) e un’analisi delle anomalie sulle tensioni di alimentazione (buchi, picchi); prova di continuità con corrente di prova di 10A.
Strumento estremamente completo utilizzabile con sonde esterne per misure di parametri oltre a misure di correnti di dispersione, misure di Impedenza di Loop/Linea e calcolo della corrente di cortocircuito presunta con risoluzione elevata (0.1mOhm) nei sistemi TN con uso dell’accessorio opzionale IMP57. Avanzatissima gestione delle misure con indicazione, a fine di ogni prova riguardante la sicurezza, del rispetto o meno delle richieste normative con semplice simbologia di OK o NOT OK.

Pianificazione e controllo attività

Un servizio assistenza puntuale e preciso ed un buon back office sono parte integrante di qualsiasi azienda di successo. Nell’ottica del miglioramento continuo, il service Eurogroup si è dotato di efficaci strumenti software utili al monitoraggio delle attività e alla gestione dell’agenda del team di intervento. Tramite questi strumenti è quindi possibile estrapolare i dati relativi alle tempistiche di risoluzione, alla frequenza di determinati interventi, al controllo delle attività non concluse con scopo di migliorare le performance del team e la qualità del servizio verso il cliente.

Lavaggio e manutenzione impianti fotovoltaici_immagine

L’efficienza nel tempo di un campo fotovoltaico è strettamente legata, oltre ai buoni criteri di progettazione e alla qualità dei componenti, anche alla corretta frequenza delle manutenzioni sia dal punto di vista elettrico che dal punto di vista della pulizia dei moduli fotovoltaici. Quest’ultima è spesso sottovalutata in quanto si tende a credere che lo strato di polvere depositato sui pannelli non influisca più di tanto sulla produzione di energia. Rilevazioni strumentali e analisi dell’andamento della produzione nel tempo rivelano invece una situazione completamente diversa, dove impianti “abbandonati a se stessi” si trovano a produrre anche un 20% in meno quando non sottoposti a lavaggio e manutenzione periodici.

Il servizio assistenza Eurogroup si propone come partner globale nella manutenzione e lavaggio degli impianti fotovoltaici. Disponiamo di squadre di intervento munite di attrezzatura specifica e pronte ad intervenire sia per interventi programmati che per manutenzioni straordinarie. 

Lavaggio impianti

Come molti nostri clienti hanno avuto modo di sperimentare in prima persona, il lavaggio dei moduli fotovoltaici non è prettamente un’attività fai-da-te. Spesso l’accesso al tetto è difficoltoso o pericoloso e comunque servirebbero grandi quantità di acqua demineralizzata per ottenere un risultato soddisfacente. La normale acqua del rubinetto infatti contiene troppo calcare che asciugandosi lascia sulla superficie del pannello i classici aloni bianchi, compromettendo l’efficacia del lavaggio.

Per ottenere un risultato perfetto Eurogroup si è dotata di specifiche pompe che demineralizzano l’acqua tramite speciali filtri ad osmosi. Il macchinario ha solo bisogno di essere collegato ad un rubinetto e ad una presa elettrica; il flusso d’acqua viene spinto dalla pompa attraverso il filtro a colonna del macchinario e poi convogliato al getto installato all’estremità dello spazzolone. Il risultato che si ottiene è una superficie del campo fotovoltaico perfettamente lavata e senza il minimo residuo./>

Manutenzione elettrica e controllo di rendimento

Una parte fondamentale della manutenzione dell’impianto fotovoltaico è rappresentata dal controllo elettrico dell’inverter e dei quadri in corrente continua e alternata. I nostri tecnici del servizio assistenza eseguono verifiche specifiche quali il controllo del corretto serraggio dei morsetti, l’integrità dei fusibili di stringa e degli scaricatori di sovratensione DC e/o AC, il valore della tensione a vuoto delle stringhe di moduli, il download degli allarmi e dei log di produzione degli inverter, l’integrità e la funzionalità dei dispositivi di protezione oltre alla generica pulizia dei componenti e dei locali. 

Tuttavia il coronamento di un controllo elettrico perfetto è rappresentato dalla prova strumentale di resa dell’impianto. Il test di resa è l’unico in grado di “fotografare” lo stato di benessere dell’impianto e fornire un feedback preciso e certificato sul grado di deterioramento dei pannelli o dell’inverter.

A tale scopo Eurogroup mette a disposizione dei propri clienti un’ampia gamma di strumenti di misura, dai dispositivi più compatti per fotovoltaici residenziali ad attrezzature più complesse per i grandi impianti.

  • CHAUVIN ARNOUX FTV100

Strumento multifunzione per verifiche di sicurezza su macchine e quadri elettrici in accordo a IEC/EN60204-1:2006 E IEC/EN61439-1-2.  Le sue funzioni comprendono verifica della rigidità dielettrica, continuità dei conduttori di protezione, intervento interruttori differenziali, resistenza globale di terra, resistenza di isolamento, senso ciclico delle fasi, misura della corrente di dispersione ed altro ancora.
  • HT ITALIA PVCHECK

Strumento in grado di acquisire in tempo reale i valori di tensione e corrente in uscita dal campo fotovoltaico e i parametri ambientali quali temperature e irraggiamento sul piano dei pannelli, fornendo la resa del campo fotovoltaico sotto esame. Adatto soprattutto per piccoli impianti residenziali.
  • CHAUVIN ARNOUX FTV200

Ottimo strumento per il calcolo della curva V/I del modulo fotovoltaico, utile per eseguire diagnosi sulla resa di un singolo pannello e poter individuare eventuali perdite di potenza e prestazioni rispetto a quanto garantito dal costruttore.
  • ELDES SOLARTEST ELD4000

Paragonabile per prestazioni allo CHAUVIN ARNOUX FTV100, monitora la resa di impianti anche di grandi dimensioni. Come anche per i predecessori, al termine delle prove è possibile scaricare, tramite software dedicati, i report ufficiali contenenti i risultati dei test e l’elenco dei valori ottenuti.
  • ANALISI TERMOGRAFICHE

L’analisi termografica di un modulo fotovoltaico serve per individuare i cosiddetti hot spot, i “punti caldi” che sono il sintomo più plateale di un malfunzionamento del pannello fotovoltaico con conseguente calo di rendimento. Eurogroup dispone di questo tipo di strumentazione, potendo operare anche conto terzi in caso di dubbi circa la presenza di celle danneggiate all’interno dei moduli.
Sistemi di supervisione per impianti fotovoltaici_immagine

Un sistema di supervisione è uno strumento indispensabile quando si vuole mantenere in efficienza il proprio impianto fotovoltaico. I fermi impianto o i cali di rendimento dovuti a malfunzionamenti o a fattori esterni (sporcizia sui moduli fotovoltaici) si convertono in perdite economiche anche importanti a prescindere dalla taglia degli impianti installati.

Nel settore della supervisione e raccolta dati il servizio assistenza Eurogroup si occupa di:

  • Configurare ed avviare i sistemi installati presso i clienti
  • Formare i clienti alla corretta visualizzazione e lettura dei dati
  • Monitore la situazione globale degli impianti supervisionati tramite il portale internet dedicato, avvisando il cliente in caso di anomalie ed eventualmente intervenendo in loco.

I clienti possono accedere in modo indipendente ai dati dei loro impianti tramite login al portale di supervisione Eurogroup con proprio username e password.

I tecnici del servizio assistenza Eurogroup sono formati per l’installazione e configurazione di un’ampia gamma di dispositivi abbinabili a qualsiasi tipo di inverter fotovoltaico, dalle marche più conosciute a quelle meno distribuite. In particolare operiamo con:

  • SOLARLOG

Brand tedesco molto diffuso nel settore grazie alla sua versatilità e alla grande quantità di marche di inverter gestite.

Con Solarlog, oltre al monitoraggio della produzione di energia e dello stato dell’inverter, è possibile ampliare la supervisione anche a parametri ambientali quali irraggiamento solare, temperatura moduli e temperatura ambiente tramite il collegamento al sistema di specifici sensori ambientali. Inoltre, installando un apposito contatore di energia a valle dell’interruttore generale dell’abitazione, è possibile ottenere il bilancio tra l’energia prodotta da rinnovabile e quella prelevata dall’ente distributore, tenendo sempre sotto controllo la quantità di energia auto consumata.

Interessante è anche la possibilità di gestire l’accensione di determinate utenze domestiche (deumidificatori, accumuli termici, ecc..)  in base alla produzione fotovoltaica.

  • ABB AEC EVO

Supervisore dedicato agli inverter ABB PowerOne, consente il monitoraggio di grandi impianti compresi i box di stringa ABB. Anche per questo prodotto è possibile l’abbinamento di sensori ambientali per il rilevamento di irraggiamento e temperature. A differenza di Solarlog, permette gratuitamente l’invio dati per impianti maggiori di 20KW.
  • ABB WI-FI LOGGER CARD

Ottima soluzione per il monitoraggio degli inverter ABB PowerOne degli impianti residenziali o degli impianti industriali di piccole dimensioni grazie alla facilità di installazione e configurazione. Completamente Wi-Fi, non ha bisogno di cablaggi aggiuntivi ma va semplicemente installata all’interno dell’inverter ABB. I dati sono raccolti sono visualizzabili anche su app dedicata tramite tablet o smartphone.
  • SUNNY HOME MANAGER

In abbinamento ad inverter SMA, svolge tutte le funzioni di monitoraggio dell’impianto e dei sensori ambientali dedicati. Anch’esso consente la gestione di dispositivi di home automation come ad esempio prese controllate o contatori di energia addizionali. 
  • SOLAREDGE

Grazie al datalogger integrato e il kit di accoppiatori per pannello, gli inverter Solaredge sono il cutting edge della tecnologia tra i convertitori per impianti fotovoltaici.  Ogni inverter funge da centrale di monitoraggio dell’impianto e può, tramite appositi moduli collegati sotto ai pannelli, supervisionare costantemente la situazione e la resa di ogni singolo modulo fotovoltaico escludendolo dalla stringa in caso di ombreggiamento o malfunzionamento. L’inverter si occupa del collezionamento dei dati e dell’invio degli stessi al sito di monitoraggio. Il portale internet riporta, in modo graficamente molto intuitivo, il layout del campo fotovoltaico con relativa disposizione dei moduli e stato attuale di produzione.
Configurazione e collaudo dispositivi di protezione_immagine

Ogni impianto sia passivo che attivo che sia collegato alla rete di distribuzione pubblica tramite una propria cabina di trasformazione, ha la necessità di dotarsi di un sistema di protezione generale conforme alla norma CEI 0-16. Inoltre per impianti fotovoltaici connessi in bassa tensione e di taglia superiore ai 6Kw, la normativa CEI-021 prevede l’installazione di apposite protezioni di interfaccia a salvaguardia dell’impianto stesso e della rete del distributore.

Il servizio assistenza Eurogroup si occupa della parametrizzazione delle protezioni sia generali che di interfaccia secondo regolamento di esercizio Enel. Per la configurazione, in campo o a banco, vengono utilizzati i software forniti dai singoli costruttori delle protezioni. 

In particolare vengono trattate le seguenti marche:

  • Thytronic
  • Schneider Electric
  • Tele Haase
  • Lovato
  • ABB
  • Carlo Gavazzi
  • SMA

Inoltre per ricevere dall’ente distributore l’autorizzazione all’avviamento dell’impianto, che sia esso passivo (solo consumatore) o attivo (produttore di energia) è necessario fornire all’ente distributore dei report strumentali che certifichino che il dispositivo sia stato correttamente configurato. Per produrre questa documentazione viene utilizzata una cassetta prova relè, un dispositivo in grado di simulare un’anomalia all’ingresso delle linee di lettura della protezione e misurare in quanto tempo la protezione stessa reagisce aprendo l’interruttore generale dell’impianto.  

Eurogroup utilizza allo scopo la cassetta prova relè ELDES ELD-PRTF 2116N in grado di simulare anomalie in tensione, corrente, frequenza e cosphi e misurare il tempo di reazione del sistema tramite rilevazione dell’apertura dell’interruttore da contatto ausiliario.

Aggiornamento normativo

La norma CEI0-16 V2 uscita a luglio 2016 prevede quanto segue:

La funzionalità del sistema di protezione generale (SPG) e d’interfaccia (SPI), deve essere verificata dall’Utente attivo e passivo periodicamente:

  • ogni anno verificando visivamente le regolazione delle protezioni e riportando il risultato su una apposita “Scheda di Manutenzione” (come in Allegato U – scheda 10);
  • ogni 5 anni verificando mediante cassetta prova relè tutte le funzionalità delle protezioni, incluso il tempo di apertura degli interruttori.

I risultati del test con cassetta di prova e del registro contenente le verifiche visive dovranno essere inviati dall’Utente al Gestore in modalità elettronica come definito dal Gestore stesso.

CONTATTACI PER UN PREVENTIVO

Copyright © 2018 Eurogroup S.p.A. a socio unico - Partita IVA 00030280267 - Dati societari

Privacy - a citycenter project